Lunedì 28 Ottobre 2013

Papa: messa a Santa Marta

link

(ANSA) - ROMA, 28 OTT - Prima di scegliere i dodici apostoli, di "sistemare la sua squadra", Gesù ha pregato per una intera notte. E anche oggi, dopo la redenzione e dopo "averci salvati", Cristo continua a pregare, a "intercedere per noi". Gesù non è uno "spirito", ma un uomo "con carne come la nostra, ma in gloria". Lo ha spiegato il Papa nella omelia della messa a Santa Marta, di cui la Radiovaticana fornisce stralci.

© riproduzione riservata