Papa: 'più ho, più voglio' uccide anima

Papa: 'più ho, più voglio' uccide anima

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 29 GEN - "Più ho, più voglio, questa è la consumazione vorace, questo uccide l'anima e l'uomo e la donna che fa questo, che ha questo atteggiamento non è felice, non arriverà alla felicità". Lo ha detto il Papa prima di recitare l'Angelus della domenica. Bergoglio rifletteva sulla sobrietà, che è anche "capacità di rinnovare ogni giorno lo stupore per la bontà delle cose, senza appesantirsi nell'opacità della consumazione vorace". "Nei confronti di Dio", ha spiegato, la sobrietà "è lode e riconoscimento che il mondo è benedizione e che alla sua origine sta l'amore creatore del Padre. Ma è anche apertura a Lui, docilità alla sua signoria, è lui il Signore, non sono io grande se ho tante cose, è lui che ha voluto il mondo per tutti gli uomini e lo ha voluto perché gli uomini fossero felici".


© RIPRODUZIONE RISERVATA