Presidente area portuale Genova, avanti su corridoio nord-sud Europa

Presidente area portuale Genova, avanti su corridoio nord-sud Europa

BRUXELLES - "Tutti noi abbiamo in mente la data del 2022-2023, in cui avremo finalmente una ferrovia completamente pianeggiante da Genova fino a Rotterdam. Ma sappiamo che, perché ciò si realizzi, dobbiamo presidiare e fare sì che imprevisti e incidenti non ostacolino questo cammino".

 



Così il presidente del Sistema portuale del Mar Ligure Occidentale, Paolo Emilio Signorini, intervenuto alla conferenza organizzata al Comitato Ue delle Regioni dall'Alleanza interregionale a sostegno del corridoio Reno-Alpi (Egtc). "Siamo oramai entrati in una fase pienamente realizzativa del corridoio, il più importante in Europa in termini di Pil e popolazione" che unirà Genova ai porti del nord Europa di Rotterdam e Amsterdam, ha dichiarato Signorini.

 

 

L'incidente dello scorso anno a Rastatt, che ha determinato il blocco per 51 giorni della catena logistica ferroviaria europea e perdite per oltre due miliardi di euro, "è stato emblematico e ha dimostrato l'importanza dell'opera", ha sottolineato il presidente, per questo "essere presenti in tutti gli organismi europei e in tutte le sedi in cui vengono discusse le vicende del corridoio è fondamentale".


© RIPRODUZIONE RISERVATA