Venerdì 26 Aprile 2013

Pussy Riot: Nadezhda chiede liberta'

(ANSA) - MOSCA - Le autorita' carcerarie sono contrarie alle liberazione condizionale chiesta da Nadezhda Tolokonnikova, la leader delle tre Pussy Riot condannate a due anni di reclusione per una provocatoria preghiera punk anti Putin nella cattedrale di Mosca. Nell'udienza ancora in corso in Mordovia, l'amministrazione penitenziaria ha ricordato che la giovane non merita di essere liberata perche' rifiuta di ammettere la sua colpevolezza, lavora 'duro' ma produce meno della quota prevista e viola le regole interne.

© riproduzione riservata