Lunedì 27 Maggio 2013

Squinzi, siamo in credit crunch

(ANSA) - BUSTO ARSIZIO (VARESE), 27 MAG - ''Siamo in una situazione precisa e specifica di credit crunch, per alleviare le imprese la prima cosa che si dovrebbe fare e' che la pubblica amministrazione metta mano al portafogli e paghi i propri debiti''. Cosi' il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, secondo il quale gli otto miliardi liberati dalla fine della procedura di infrazione attribuita all'Italia per sforamento del deficit, devono andare a pagare i debiti della pubblica amministrazione.

© riproduzione riservata