Trasporti: Salini (Fi), battaglia feroce all'Eurocamera

Trasporti: Salini (Fi), battaglia feroce all'Eurocamera

 STRASBURGO - "Al Parlamento europeo si sta consumando una battaglia feroce: l'ennesimo scontro tra chi difende con determinazione un mercato unico che tuteli davvero il lavoro e la qualità del servizio, e chi invece si rifiuta di introdurre i correttivi necessari per porre fine ad un regime di concorrenza sleale dal quale tutti alla fine usciranno sconfitti". Così l'eurodeputato di Forza Italia Massimiliano Salini, membro della Commissione Trasporti, commenta il voto sul Pacchetto mobilità oggi in plenaria a Strasburgo.

 

"Il testo proposto non risolve i problemi più gravi - prosegue Salini -. Il fatto che sia stato respinto e torni in Commissione Trasporti è positivo. Resto contrario all'esclusione del trasporto internazionale dalle regole sul lavoro distaccato e al compromesso sul cabotaggio che, soprattutto a causa di un sistema carente di controlli, non è in grado di impedire il dumping sociale". Secondo l'europarlamentare "concorrere ad armi pari nel mercato unico europeo significa concorrere sulla qualità del servizio, non eliminarsi a vicenda con prezzi che tolgono valore invece che generarlo. Quando questo non accade, i primi a soffrirne sono i piccoli e medi imprenditori e gli utenti finali, i primi perché messi fuori mercato dalla voracità dei 'furbi' che approfittano del basso costo del lavoro negli Stati Ue dove è pari ad un terzo del nostro, i secondi perché si vedono abbassare la qualità del servizio".

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tags