Martedì 13 Maggio 2014

Ucraina: Turcinov minaccia comunisti

(ANSA) - KIEV, 13 MAG - Il presidente ucraino ad interim, Oleksandr Turcinov, ha ordinato al ministero della Giustizia di indagare su possibili connessioni tra partito comunista e separatisti filorussi, minacciando che se questi legami dovessero essere provati, il partito di Petro Simonenko - unica forza di opposizione organizzata rimasta nel parlamento di Kiev dopo la rivolta di Maidan - sarebbe dichiarato illegale. I comunisti ucraini ottennero oltre il 13% dei consensi alle ultime elezioni del 2012.

© riproduzione riservata