Ue-19: prezzi immobili +4,3% II trimestre, Italia in calo

Ue-19: prezzi immobili +4,3% II trimestre, Italia in calo

Secondo i dati Eurostat, su anno i prezzi dell'immobiliare sono cresciuti di più in Slovenia (+13,4%), Irlanda (+12,6%), Portogallo (+11,2%) e Ungheria (10,4%), mentre il calo peggiore è stato in Svezia (-1,7%), seguito dall'Italia (-0,2%).

BRUXELLES - Nel secondo trimestre su base annua i prezzi dell'immobiliare sono saliti del 4,3% sia nell'eurozona che nella Ue a 28. Lo comunica Eurostat. Rispetto al primo trimestre del 2018, i prezzi delle case sono saliti dell'1,4% sia nella zona euro che nella Ue a 20. In Italia si è invece registrato un calo dell'indice (-0,2%) su anno, mentre su trimestre +0,8%. Su anno i prezzi dell'immobiliare sono cresciuti di più in Slovenia (+13,4%), Irlanda (+12,6%), Portogallo (+11,2%) e Ungheria (10,4%), mentre su anno il calo peggiore è stato in Svezia (-1,7%), seguito dall'Italia (-0,2%). Rispetto al trimestre precedente i più forti aumenti si sono avuti in Slovenia (+4,2%), Malta (+3,2%), Lettonia e Romania (+3,1%), l'unico calo in Croazia (-0,2%).

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA