Ventura, lo stage è la strada giusta

Ventura, lo stage è la strada giusta

(ANSA) - ROMA, 23 NOV - "Dopo 48 ore è impossibile dare un giudizio, ma la strada è giusta". Così il ct della Nazionale Giampiero Ventura al termine dello stage a Coverciano. "E che la strada è giusta - aggiunge - lo deduco da quanto fatto in questi giorni: dalla partecipazione, dalla voglia di fare e dall'entusiasmo. Questi ragazzi mi hanno sorpreso: tranne qualcuno, non si conoscevano eppure, nei due giorni che sono stati qui, hanno avuto l'atteggiamento di una squadra". Nei giorni scorsi il tecnico dell'Atalanta Gian Piero Gasperini si era lamentato della convocazione in massa dei suoi giocatori. "Sono rimasto un po' sorpreso - ammette Ventura - Anche perché avevo parlato con lui e la sua società. Capisco il momento di euforia, ma non concordo con quello che ha detto. Io credo piuttosto che tutto questo debba essere considerato una gratificazione: dovrebbe esserne orgoglioso. Comunque, è una cosa già finita. Figuriamoci che gli stessi giocatori dell'Atalanta, lasciando Coverciano, mi hanno chiesto quando ci rivedremo".


© RIPRODUZIONE RISERVATA