Viaggi di lavoro 'addio',-15% in un anno

Viaggi di lavoro 'addio',-15% in un anno

(ANSA) - ROMA, 6 NOV - Viaggi di lavoro ridotti all'osso: nell'ultimo anno biglietti e prenotazioni per motivi aziendali, d'affari o di rappresentanza sono scesi del 15,1%: passando da 8,112 milioni del 2014 a 6,894 milioni del 2015. Si conferma così un calo già in atto, almeno negli ultimi tre anni. Non una novità quindi, ma le proporzioni della sforbiciata fanno riflettere, almeno come riportate nelle tabelle appena aggiornate dall'Istat: scendono le uscite per congressi, conferenze e convegni (-43,9%), per corsi di aggiornamento (-61,5%) e anche per fiere ed esposizioni (-62,5%).? Non è però solo un fatto di viaggi, di pari passo infatti scendono i lavoratori che si muovono per ragioni legate al loro impiego. Sempre dai dati dell'Istat emerge come, negli ultimi tre mesi del 2015, si siano mosse per tali motivi 840mila 'teste', in calo del 15% su base annua (erano 989mila nello stesso periodo del 2014).


© RIPRODUZIONE RISERVATA