Wilders, condanna per incitamento a odio

Wilders, condanna per incitamento a odio

(ANSA) - AMSTERDAM, 9 DIC - Il leader dell'estrema destra olandese anti-islamica, Geert Wilders, è stato giudicato colpevole di incitamento all'odio da un tribunale del paese, che non ha però deciso nessuna sanzione nei suoi confronti.Il leader del partito della Libertà (Pvv) Geert Wilders, trqa i favoriti alle prossime politiche, è stato condannato per un suo discorso elettorale del marzo 2014. Una corte di tre giudici, secondo quanto riporta il sito Dutch News, ha stabilito che le sue dichiarazioni sono "avvilenti e insultanti" per la popolazione marocchina dell' Olanda. Ora avrà 14 giorni per presentare appello. Wilders aveva chiesto a una folla di sostenitori se desiderassero avere "più o meno" marocchini nel Paese. Alla risposta del gruppo: "meno", Wilders aveva quindi risposto: "ci occuperemo di questo". Wilders, assente al momento della sentenza, aveva denunciato il processo come un attacco alla libertà di espressione. A tre mesi dalle elezioni, il suo partito è dato in testa nei sondaggi con circa il 20% dei voti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA