Zalone, anch'io sognavo il posto fisso

Zalone, anch'io sognavo il posto fisso

(ANSA) - ROMA, 29 DIC - Fino a 10 anni fa "il posto fisso erala mia massima aspirazione. Ho fatto anche un concorso daviceispettore di polizia, per fortuna mi hanno scartato", dicesorridendo Luca Medici, in arte Checco Zalone, parlando di QuoVado? di Gennaro Nunziante, in cui è un impiegato statale chepur di mantenere il suo lavoro è disposto anche a trasferirsi alPolo nord. Recordman del cinema italiano (Sole a catinelle haincassato circa 52 milioni), sbarcherà in quasi 1.300 saledall'1 gennaio con Medusa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA