Venerdì 25 Dicembre 2009

Afghanistan/ Talebani diffondono video di soldato Usa rapito

Kabul, 25 dic. (Ap) - I talebani hanno diffuso su internet quel che affermano essere il video di un soldato statunitense catturato alla fine di giugno nell'est dell'Afghanistan. I talebani avevano annunciato la settimana scorsa su un sito internet che un nuovo video di Bowe Bergdahl era atteso. I talebani non hanno detto il nome dell'ostaggio, ma il solo conosciuto è Bergdahl, un soldato di un reggimento di fanteria che è stato sequestrato il 30 giugno nella provincia di Paktika. E' impossibile confermare nell'immediato se si tratta proprio di Bergdahl. Il nuovo video è stato trasmesso all'Associated Press e a altri organi di stampa. Vi si vede un uomo seduto, di fronte a una telecamera. Ha gli occhiali da sole e quel che sembra essere un casco e un'uniforme dell'esercito statunitense. In sovrimpressione c'è scritto: "Prigioniero di guerra: Bowe Robert Bergdahl". Su un lato dell'immagine, i talebani spiegano che si tratta di un "soldato statunitense catturato dai Moujaheddin dell'Emirato islamico dell'Afghanistan". L'uomo dice di essere Bergdahl, nato nell'Idaho, e dà il suo grado, la sua data di nascita, il suo gruppo sanguigno, la sua unità e il cognome da ragazza della madre. Poi si lancia in un lungo discorso contro la maniera in cui gli Stati Uniti conducono la guerra in Afghanistan e sulle sue relazioni con i musulmani. Appare in buona salute. Alla fine della registrazione, un portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid, legge un comunicato nel quale ripere la loro richiesta di uno scambio di un "numero limitato di prigionieri" contro Bowe Bergdahl. La dichiarazione sottolinea che altri soltati statunitensi potrebbero essere sequestrati. I talebani avevano già diffuso un video dell'ostaggio il 19 luglio.

Ard

© riproduzione riservata