Lunedì 25 Gennaio 2010

Lazio/ Roma, 15enne annoiato decide di rapinare una studentessa

Roma, 25 gen. (Apcom) - Quindicenne, incensurato e di buona famiglia, un po' annoiato, ha deciso di rapinare una ragazza. Il fatto è accaduto a Roma, in via Nemorense, poco dopo la mezzanotte. Mentre il minorenne era nei pressi della sua abitazione, ha visto passare una ragazza e ha pensato di aggredirla per derubarla della borsa. La giovane, studentessa 20enne della provincia di Salerno, si è opposta al furto. A quel punto, il 15enne, impaurito della reazione imprevista della vittima, ha iniziato a colpirla alla testa con un casco. Fortunatamente una pattuglia dei carabinieri della stazione Roma viale Eritrea, che stava transitando per strada, ha notato il parapiglia. Il minore è stato subito bloccato e con i militari ha tentato di giustificarsi dicendo che lo aveva fatto perché era annoiato e voleva dare una smossa alla serata. La ragazza è riuscita ad attenuare i colpi scagliati dal suo aggressore riparandosi con le braccia e per fortuna non ha riportato lesioni. Il minorenne è stato affidato ai genitori con l'obbligo di permanenza nella propria abitazione in attesa dei provvedimenti del Tribunale per i minorenni.

Red/Gtz

© riproduzione riservata