Mercoledì 24 Febbraio 2010

Calcio/ L'Inter sfida Chelsea e tensione, il Milan per la rimonta

Roma, 24 feb. (Apcom) - E' la sfida più attesa, quella tra Inter e Chelsea, a chiudere stasera il programma dell'andata degli ottavi di finale della Champions League. Dopo giorni tesissimi per le polemiche arbitrali e la stangata decisa dal giudice sportivo i nerazzurri ospiteranno i londinesi al Meazza alle 20.45 per iniziare a scardinare il tabù inglese che negli ultimi due anni ha impedito ai campioni d'Italia di superare il primo turno ad eliminazione diretta nella massima competizione europea. Dopo le delusioni incassate con Liverpool e Manchester United l'Inter si trova nuovamente di fronte una grande della Premier League, il Chelsea che due volte campione d'Inghilterra guidato ora dall'ex tecnico del Milan Carlo Ancelotti. I rapporti tra i due tecnici sono gelidi dallo scorso anno, da quando lo Special One accusò l'ex mediano azzurro di scarsa dignità e di subire le volontà tecniche del presidente rossonero Silvio Berlusconi. Mourinho ieri in conferenza stampa ha ironizzato nuovamente su Ancelotti definendolo "forse parte del clan". Quello di Mou non è stato l'unico riferimento al momento di grande tensione che l'Inter vive per questioni legate agli arbitraggi in campionato e ai complotti di fatto denunciati da tecnico e società proprio dopo il derby vinto con il Milan: "Non ho lo scudetto sulla giacca? Forse me l'hanno rubato...", ha ironizzato ieri Mourinho prima di baciare lo stemma dell'Inter. Ancelotti, da parte sua, ha smentito diverse dichiarazioni a lui attribuite dalla stampa inglese pronosticando un confronto tra Inter e Chelsea in perfetto equilibrio. Il match dell'Inter (il portiere Julio Cesar, segnato in volto dal recentissimo incidente stradale, ieri ha preso parte alla rifinitura ma sul suo impiego si decide oggi) sarà preceduto alle 18.30 dall'altro ottavo di finale, quello tra Cska Mosca e Siviglia. Ma un orecchio, alla stessa ora, i nerazzurri lo terranno all'importante recupero di campionato tra Fiorentina e Milan. I rossoneri in caso di vittoria scavalcherebbero la Roma portandosi a 4 punti dall'Inter capolista. L'altro recupero delle 18.30 è Udinese-Cagliari: i friulani celebrano il ritorno in panchina di Pierpaolo Marino, richiamato al posto dell'esonerato Gianni De Biasi, affrontando i sardi lanciatissimi verso la zona coppe.

Grd-Caw

© riproduzione riservata