Venerdì 12 Marzo 2010

Unhcr: Dimezzate nel 2009 in Italia le domande di asilo

Roma, 12 mar. (Apcom) - Sono dimezzate nel 2009 in Italia le domande di asilo presentate: i dati evidenziano un drastico calo rispetto all`anno precedente. Dalle 30.492 domande presentate nel 2008 si è passati infatti a 17.603 richieste di protezione internazionale presentate nel 2009. Mentre a livello europeo si nota una sostanziale stabilità nel numero delle domande, in alcuni paesi europei come Francia (circa 42mila domande) e Germania (circa 27mila) le domande di asilo sono aumentate rispettivamente del 20 e del 25% in rapporto all`anno precedente. In Italia, spiega Laura Boldrini, dell'Unhcr, questa diminuzione può essere anche attribuita alle politiche restrittive attuate nel Canale di Sicilia da Italia e Libia, fra cui la prassi dei respingimenti in mare. Va rilevato come una gran parte di coloro che hanno raggiunto le coste italiane fino al mese di maggio 2009 aveva fatto domanda di asilo. L`anno precedente il 75% di coloro arrivati via mare aveva chiesto protezione alle autorità italiane ottenendola nel 50% dei casi circa. Dal maggio 2009 gli sbarchi sono calati del 90% rispetto all`anno precedente mentre la violenza e l`instabilità nei paesi di origine dei richiedenti asilo continuano a mettere in fuga sempre più persone per cercare protezione in paesi sicuri. In Somalia più di 250mila civili sono stati costretti a lasciare Mogadiscio dal maggio 2009, quando i gruppi armati di opposizione hanno sferrato i primi attacchi mirati a spodestare il governo di transizione appena insediatosi. In Eritrea la leva obbligatoria a tempo indeterminato per uomini e donne, insieme ad un deterioramento del rispetto dei diritti umani, continua ad alimentare la fuga di molti dei suoi cittadini. Somalia ed Eritrea sono i principali paesi di provenienza dei richiedenti asilo ai quali le autorità italiane hanno concesso nel 2009 l`asilo o la protezione sussidiaria (2.500 somali, 1.325 eritrei). Il netto calo delle domande di asilo in Italia dimostra come i respingimenti anziché contrastare l`immigrazione irregolare abbiano gravemente inciso sulla fruibilità del diritto di asilo in Italia", spiega Laurens Jolles, rappresentante dell`Unhcr per l`Europa merdionale.

Aqu-apa

© riproduzione riservata