Domenica 25 Aprile 2010

Un secondo corpo estratto da macerie palazzina crollata a Napoli

Roma, 25 apr. (Apcom) - Sale a due il bilancio ufficiale delle vittime del crollo della palazzina avvenuto ieri a Napoli. Un secondo cadavere, quello di una donna di origine polacca, e' stato estratto in mattinata dai vigili del fuoco dalle macerie della palazzina di via Emanuele Gianturco, nella zona orientale di Napoli. Ieri, era stato estratto dalle macerie il corpo senza vita di una donna di 55 anni. La vittima era polacca e da alcuni anni risiedeva in Italia. Secondo quanto riferito da alcuni attivisti della comunità di Sant'Egidio di Napoli, che in diverse occasioni avevano aiutato la donna, Aleksandra aveva lasciato la Polonia per cercare fortuna in Italia. Dopo aver divorziato, lasciato un lavoro da impiegata in Polonia e due figlie, era giunta a Napoli dove inizialmente aveva lavorato come badante. Da alcuni mesi, però, era senza lavoro e, insieme ad alcuni conoscenti, aveva trovato rifugio proprio nella palazzina crollata stamane.

Nes

© riproduzione riservata