Venerdì 04 Giugno 2010

Francia/ Ministro Interno Hortefeux condannato per razzismo

Parigi, 4 giu. (Apcom) - Il ministro dell'Interno francese, Brice Hortefeux, è stato condannato dal tribunale di Parigi a un'ammenda di 750 euro per insulti razziali. Il ministro dovrà inoltre versare 2.000 euro di danni e interessi all'associazione antirazzista che l'ha portato in tribunale, il Movimento contro il razzismo e per l'amicizia tra i popoli (Mrap). Il ministro ignorava di essere filmato quando, nel settembre scorso, pronunciò delle parole sugli immigrati magrebini che suscitarono aspre polemiche: "C'è sempre bisogno di uno di loro. Quando ce n'è uno, va bene. E' quando ce ne sono molti che ci sono dei problemi". La frase fu pronunciata quando una militante del partito presidenziale Ump gli presentò un uomo, definendolo "il nostro piccolo arabo". L'avvocato di Hortefeux ha fatto sapere che il ministro ha intenzione di fare appello. Si tratterebbe della prima condanna di un ministro francese per insulti razziali da oltre 50 anni. Una volta scoppiata la polemica, Hortefeux aveva espresso il suo "rimorso", aggiungendo però che le sue frasi erano state oggetto "di un'interpretazione totalmente inesatta". Secondo il tribunale, la frase pronunciata è stata "oltraggiosa se non sprezzante", che presentava negativamente gli arabi "solo per la loro origine".

Pca

© riproduzione riservata