Martedì 14 Settembre 2010

Rogo Corano/ Violenze nel Kashmir, polizia uccide 18 civili

Srinagar (India), 14 set. (Apcom) - Pesante giornata di violenze nel Kashmir indiano, dove ieri la polizia ha aperto il fuoco contro i manifestanti, uccidendo almeno 18 civili. La tensione è alta nella regione da diverse settimane, ma le notizie della dissacrazione del Corano hanno alimentato la rabbia della popolazione. La gente ha sfidato il coprifuoco ed è scesa in piazza, intonando slogan anti-indiani e anti-americani e bruciando le fotografie di Barack Obama. Ieri i dimostranti hanno incendiato una scuola missionaria cristiana a Tangmarg, nell'ovest, senza provocare vittime. Il dirigente separatista Syed Ali Geelani, che ha organizzato scioperi e manifestazioni, ha lanciato un appello alla calma. "Condanniamo con forza chi ha incendiato una scuola religiosa", ha detto. "Chiedo ai musulmani di proteggere i membri della minoranza e i suoi luoghi di culto. Dobbiamo a tutti i costi mantenere la vecchia armonia comune e la fratellanza per le quali il Kashmir è conosciuto nel mondo intero".

Fcs/Fco

© riproduzione riservata