Lunedì 08 Novembre 2010

Immigrati/ Clima teso a Brescia dopo sgombero presidio sotto gru

Milano, 8 nov. (Apcom) - Rimane tesa la situazione nel centro di Brescia dove questa mattina la polizia ha sgomberato con la forza i partecipanti ad un presidio permanente di solidarietà organizzato sotto la gru sulla quale sei cittadini immigrati sono appollaiati ad una trentina di metri d'altezza, dal 30 ottobre scorso per chiedere il permesso di soggiorno e denunciare "la truffa" subita dagli stranieri nella mancata regolarizzazione attraverso la sanatoria del 2009. Secondo quanto riferiscono i manifestanti, che attualmente in diverse centinaia si trovano in presidio in via San Faustino all'angolo con piazzale Cesare Battisti guardati a vista dalle forze dell'ordine in tenuta antisommossa, per i tafferugli scoppiati nelle fasi di sgombero, sono trattenuti in Questura ancora 9 membri (dei 14 portati questa mattina) dell'associazione bresciana "Diritti per tutti" e, sembra, una 15ina di immigrati. La Questura di Brescia non fornisce al momento alcun numero delle persone accompagnate per accertamenti e su eventuali provvedimenti di fermo o arresto, anche se, secondo quanto si apprende, questi ultimi potrebbero essere diversi. (segue)

Alp

© riproduzione riservata