Venerdì 28 Gennaio 2011

Ferrari/ La "bruttissima" F150 deve vincere a tutti i costi

Maranello (Modena), 28 gen. (TMNews) - "Del campionato 2010? Non ci voglio neanche pensare". L'obiettivo della Ferrari per il prossimo anno è quello di "tornare a vincere". E come diceva il Drake "non importa se l'auto è bella, come è bella: l'importante è che vada bene. Io aggiungo: spero che sia una macchina bruttissima, ma che vinca molte gare". Con questo spirito il presidente Luca Cordero di Montezemolo presenta oggi, nel quartier generale di Maranello, l'ultimo "gioiello", la cinquantesima monoposto costruita dalla Ferrari per partecipare al GP decisamente patriottica per i continui richiami al tricolore. Ma quest'anno, tra i regolamenti stringenti della Fai e la concorrenza spietata, l'impresa sarà davvero dura. Si chiama F150, è naturalmente di colore rosso, il suo aspetto aerodinamico è completamente modificato rispetto al passato per via delle modifiche ai regolamenti. Sviluppi anche al motore e la reintroduzione del Kers, il sistema di recupero dell'energia cinetica dalla frenata. Ma la vera sorpresa è il tricolore che campeggia sull'alettone posteriore: un omaggio che la casa di Maranello vuole offrire per il 150esimo anniversario dell'unità d'Italia. "In un paese in cui ci si distingue per essere sempre tutti contro tutti, credo che un segnale di unità, che viene dallo sport, di passione, di rispetto e di grande amore per il nostro paese, sia un bel messaggio". Ma questo non deve essere inteso come un avvertimento politico: l'ex presidente di Confindustria ribadisce il suo "no" a scendere in campo.

Pat

© riproduzione riservata