Giovedì 03 Febbraio 2011

Riunione segreta Fini-Bossi sul federalismo. Attesa per il voto

Roma, 3 feb. (TMNews) - Un incontro segreto per discutere e fare il punto sul federalismo. Di buon mattino, lontano da sguardi indiscreti, il ministro delle Riforme Umberto Bossi ha varcato la soglia dello studio del presidente della Camera Gianfranco Fini. Un meeting che, secondo quanto apprende Tm News, è servito a fare il punto sulla delicata partita che si gioca sul decreto caro al Carroccio e senza il quale, come ha avvertito stamane il Senatur, si andrà al voto. L'incontro, al quale non ha partecipato nessun altro esponente leghista o di Fli, è durato diverse decine di minuti. Poco dopo, il leader della Lega ha risposto in modo sibillino ai cronisti che gli chiedevano se in caso di pareggio nel voto nella Bicamerale si sarebbe tornati alle urne: "Vediamo, vediamo...", si era limitato a dire. Le stesse fonti parlano dunque di un "riavvicinamento" fra i due leader. C'è attesa, intanto, per la sorte del federalismo che potrebbe segnare anche il futuro del governo. Stamattina, dopo il sì della commissione Bilancio del Senato, è stato annunciato lo slittamento della seduta della Bicamerale che dovrà esprimere il voto finale sul decreto in materia di fisco comunale. La Bicamerale potrebbe iniziare dopo la conclusione della riunione della Lega a palazzo San Macuto a cui partecipa anche il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, è a palazzo San Macuto.

Dmo

© riproduzione riservata