Giovedì 31 Marzo 2011

Libia/ Disposto cessato allarme dopo contatto con peschereccio

Roma, 31 mar. (TMNews) - E' stato disposto il cessato allarme dopo il contatto, ristabilito alle 10.15, con il peschereccio italiano 'Mariella' di Siracusa, che nella serata di ieri aveva lanciato un allarme dal golfo della Sirte, a circa 50 miglia dalla costa di Bengasi. Il comando generale delle Capitaneri di porto spiega che un'altra unità, il motopesca 'Orizzonte', ha potuto collegarsi via radio con l'equipaggio siracusano, sotto il coordinamento della sala operativa delle Capitanerie di porto. Il capobarca del 'Mariella' ha spiegato di avere temuto il peggio, ieri sera, quando ha visto una unità da guerra fare rotta velocemente verso la propria imbarcazione, e di aver premuto il segnale di soccorso. L'imbarcazione di circa 20 metri, con tre persone a bordo, il capobarca Angelo Miraglia, 43 anni, Ernesto Len di 62 anni, e Giuseppe Gennuso, 56 anni, era impegnata nella pesca già dallo scorso 24 marzo e si trovava nel golfo della Sirte, e quindi in acque libiche, quando ha lanciato la richiesta SOS con la "bluebox", sistema di rilevamento satellitare che collega le unità da pesca con la centrale operativa delle Capitanerie di porto.

Apa

© riproduzione riservata