Mercoledì 01 Giugno 2011

Usa/ Capogruppo deputati democratici contro rialzo tetto debito

New York, 1 giu. (TMNews) - Il capogruppo dei deputati democratici, Steny Hoyer, ha chiesto ai suoi colleghi di non votare a favore del provvedimento per innalzare il tetto del deficit del debito pubblico americano, proposto dai repubblicani. La misura, che non prevede tagli alla spesa pubblica, è stata definita da Hoyer una "pagliacciata politica". Secondo il democratico, i repubblicani vorrebbero, in realtà, bocciare il provvedimento. I repubblicani invece sostengono che con la misura stavano andando incontro alle richieste dei democratici, dando loro la possibilità di votare un provvedimento che amplia la capacità di contrarre prestiti da parte del Tesoro senza apportare tagli alla spesa pubblica. I democratici dicono che il provvedimento, che ha bisogno della maggioranza qualificata, non ha alcuna reale possibilità di essere approvato. Inoltre, i due schieramenti stanno contrattando con la Casa Bianca un pacchetto di tagli che potrebbe portare a risparmiare oltre 1.000 miliardi di dollari. Hoyer ha spiegato che voleva sconsigliare ai suoi colleghi democratici di partecipare a una farsa politica e di essere disposto a "sostenere una soluzione seria al dibattito sull'innalzamento del debito". Gli analisti credono che la mossa di Hoyer sia dettata dal tentativo di tenere unito il fronte democratico e proteggere alcuni deputati democratici dall'essere etichettati come conservatori in materia fiscale. Ciononostante, un "no" al provvedimento potrebbe portare i democratici ad essere accusati di ipocrisia dalla destra, proprio quando un gruppo bipartisan di 114 deputati ha chiesto un innalzamento del limite. Dopotutto, le conseguenze di un mancato aumento del tetto del debito sarebbero catastrofiche. Tutto il sistema creditizio statunitense, e in gran parte del resto del mondo, si basa sul principio che esistono beni senza rischio, ovvero i titoli di stato statunitensi. Sebbene non esista alcun provvedimento nella costituzione statunitense che garantisca il pagamento dei debiti da parte degli Stati Uniti, per più di 200 anni il Paese si è dimostrato il migliore gestore mai esistito del rischio di credito.

A24

© riproduzione riservata