Mercoledì 08 Giugno 2011

Ministeri/ Alemanno: Ddl Lega inaccettabile, Calderoli si dimetta

Roma, 8 giu. (TMNews) - Secondo il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, "è inaccettabile che un ministro promuova una proposta di legge popolare in contrasto con quelli che sono gli accordi di governo e la linea che l'esecutivo, seppur faticosamente, cerca di darsi". Per questo, in una intervista al Messaggero, Alemanno ha chiesto le dimissioni del ministro leghista Roberto Calderoli, che ieri ha depositato in Cassazione i documenti necessari a una iniziativa di legge popolare per lo spostamento di alcuni ministeri al Nord. Per Alemanno, "è quindi inaccettabile che Roma capitale sia sempre sotto pressione". Ecco perchè la proposta del Carroccio "va contrastata con tutti i mezzi". Il primo passo, secondo Alemanno, sarà quello di "chiedere un ulteriore chiarimento al l'interno del governo". Ma "se l'iniziativa della Lega dovesse andare avanti con la sponsorizzazione di ministri del governo", ragiona il primo cittadino della Capitale, allora "diventerebbe inevitabile chiedere le dimissioni di Calderoli e degli altri ministri sostenitori della proposta".

Gic

© riproduzione riservata