Martedì 14 Giugno 2011

Calcioscommesse/ Abete: volontà politica Figc è fare presto

Roma, 14 giu. (TMNews) - Alla luce dell'incontro di ieri tra Stefano Palazzi e il procuratore capo della procura di Cremona, Roberto Di Martino, "la volontà politica della FIGC è quella che si faccia presto e si faccia bene da parte della Procura Federale" nell'indagine sportiva sul calcioscommesse. Lo ha detto il presidente della FIGC Giancarlo Abete, che ha ribadito l'auspicio che i gradi di giudizio - nell'ordinamento sportivo - siano conclusi in tempo utile per favorire una regolare ripresa dei campionati. "Noi garantiamo alla Procura Federale tutto il sostegno logistico-organizzativo che ci chiederà", ha spiegato Abete nella conferenza stampa indetta al termine del Consiglio Federale della FIGC, "per accelerare gli iter valutativi di approfondimento. La volontà politica della federazione è che la Procura federale faccia presto e bene. Le qualità delle persone ci sono, la struttura organizzativa è in qualche modo garantita dalla federazione, l'autonomia è garantita dalle norme federali". "Quindi - ha concluso il presidente - la volontà della federazione è che ci siano le condizioni per concludere il tutto nei tempi tecnici utili per poter avere una regolare ripartenza dei campionati".

Fco

© riproduzione riservata