Mercoledì 27 Luglio 2011

Camorra/ Casalesi, Dia Napoli confisca beni per 13 mln di euro

Napoli, 27 lug. (TMNews) - Beni per 13 milioni di euro sono stati confiscati dalla Direzione investigativa antimafia di Napoli riconducibili a Nicola Verolla, 65enne ora detenuto e legato alla fazione Bidognetti del clan dei Casalesi. Il decreto di confisca, emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, riguarda: quote e beni strumentali della 'Verolla srl'; un terreno a Trentola Ducenta (Caserta) in località Marco Cecato; diversi immobili e due locali commerciali a Lusciano, sempre nel Casertano; una motocicletta e un'auto Audi A3. Verolla è in carcere in base a un'ordinanza di custodia cautelare emessa il 18 gennaio 2008 dal gip del Tribunale di Napoli per concorso in estorsione, con Raffaele Bidognetti, Michele Zagaria e altri Casalesi, ai danni dell'imprenditore edile Francesco Saverio Emini, titolare della 'Emini costruzioni'. L'uomo fu costretto a versare denaro al clan per alcuni lavori effettuati a Lusciano e a San Marcellino.

Psc

© riproduzione riservata