Lunedì 08 Agosto 2011

Campania, bambino di 10 anni muore schiacciato da porta calcetto

Roma, 8 ago. (TMNews) - Tragico incidente ieri sera a Bacoli, nel napoletano vicino Pozzuoli, dove un bambino di 10 anni originario di Giugliano è morto per un arresto cardiocircolatorio dopo essere rimasto schiacciato dal crollo di una porta di un campo di calcetto in un agriturismo del posto. Lo riporta il quotidiano Il Mattino, spiegando che il bambino, Michele Leoncino, era uscito con i genitori per trascorrere qualche nella pizzeria dell'agriturismo 'Fondi di Baia' e - secondo le testimonianze dei genitori e delle persone presenti - mentre stava giocando nello spazio riservato al calcetto si sarebbe arrampicato sulla porta del campo per recuperare il pallone incastrato nelle maglie della rete. Questa non ha retto e, caduto al suolo, il piccolo è stato investito al torace. Subito dopo l'incidente, come hanno riferito coloro che sono intervenuti, il piccolo è apparso vigile, ma durante il tragitto verso il pronto soccorso dell'ospedale di Santa Maria delle Grazie ha cominciato ad avere difficoltà respiratorie, fino a diventare cianotico. Quando è arrivato al nosocomio, le sue condizioni sono apparse disperate: è stato trasferito nel reparto di rianimazione, ma a nulla sono valsi gli interventi dei sanitari nè è stato possibile sottoporlo ad alcun intervento chirurgico. Il bambino è morto. Sarà l'autopsia disposta dal magistrato di turno a chiarire le cause del decesso. Sulla dinamica dell'incidente, intanto, stanno indagando il commissariato della polizia di Stato e il comando della compagnia dei carabinieri di Pozzuoli. "Accogliamo ogni giorno centinaia di bambini, le strutture sono a norma. Questa tragedia ci colpisce moltissimo, è difficile esprimere quanto proviamo", ha detto il titolare dell'agriturismo, Pietro D'Orazio. Intanto è polemica per i soccorsi: sul posto è giunta un'ambulanza con a bordo autista e infermiere, ma senza il medico.

Red/Cro

© riproduzione riservata