Lunedì 09 Marzo 2009

M.O., Assad: possibile accordo di pace con Israele

Roma, 9 mar. (Apcom) - Un accordo di pace tra Israele e Siria è possibile ma una ripresa delle normali relazioni potrà accadere solo dopo che sarà stato risolto il conflitto con i palestinesi: lo ha affermato il presidente siriano Bashar Assad, le cui dichiarazioni rilasciati alla stampa araba sono state riportate dal quotidiano israeliano Ha'aretz. "Ci potrà essere un'ambasciata con tutte le altre formalità, ma se si vuole la pace deve essere globale: gli diamo la scelta fra una pace globale e un accordo che non ha alcun vero valore sul terreno", ha spiegato Assad, sottolineando come ci sia differenza tra "un accordo di pace e la pace stessa". "Un accordo è un pezzo di carta da firmare che non vuol dire commercio, normali relazioni o frontiere: la nostra gente non lo accetterà, specialmente quando vi sono nel Paese mezzo milione di palestinesi la cui posizione rimane da definire ed in questi termini è impossibile avere una pace nel senso naturale del termine", ha proseguito Assad il quale ha concluso invitando i palestinesi a coordinare i propri negoziati con Damasco: "Crediamo che se Israele firmasse un accordo di pace con la Siria la questione palestinese verrebbe rimandata".

Mgi

© riproduzione riservata