Martedì 19 Maggio 2009

Tv; Simona Ventura su 'X Factor': Mi ha dato grande soddisfazioni

Roma, 19 mag. (Apcom) - Simona Ventura spiega in una lettera aperta il perché della sua decisione di non partecipare alla terza edizione di 'X Factor', "un programma che ho visto nascere e crescere e che mi ha dato grandissime soddisfazioni". "A partire dalla consacrazione di Francesco Facchinetti, in cui ho fortemente creduto fin dai suoi esordi come inviato dell'Isola; alla grande soddisfazione di aver contribuito alla nascita di una nuova stella della musica italiana quale è Giusy Ferreri; al sentirmi parte di un team di persone - si legge sul suo sito internet - che hanno dato l'anima per il successo di un programma che si è trasformato in un fenomeno mediatico, vincendo una grande sfida". "Ho riflettuto molto sulla mia scelta, ma uno show come 'X Factor', tanto bello quanto impegnativo, richiede dedizione totale ed io sento di stare attraversando una fase della vita in cui voglio lasciare spazio anche ad altre priorità come gli affetti e la famiglia, che sono la cosa più importante". A settembre ripartirà anche 'Quelli che il calcio', "a cui non posso né voglio rinunciare, parlare di sport è sempre stata la mia passione ed il motivo che mi ha spinto, all'inizio, ad intraprendere la strada della televisione". "E poi non posso dimenticare che a gennaio riprenderà l'Isola dei Famosi con la sua settima edizione, una trasmissione magica in cui voglio mettere tutta me stessa e di cui mi occupo di tutti gli aspetti, a partire dalla scelta del cast, che deve sempre essere all'altezza della situazione, fino ai contenuti di ogni singola puntata". Non sa ancora da chi sarà sostituita nel talent show. "Ancora non so chi prenderà il mio posto al tavolo dei giudici, chi avrà nelle sue mani il destino di tanti giovani che vogliono farsi strada nel mondo della musica. So solo che avrà le sue gatte da pelare - chiude Ventura - ma anche grandissime soddisfazioni. Fin da ora gli faccio i miei in bocca al lupo certa che sarà un'esperienza unica".

Ema-Caw

© riproduzione riservata