Giovedì 13 Agosto 2009

L'anno prossimo saremo in 7 miliardi di persone sulla Terra

Roma, 13 ago. (Apcom) - La popolazione mondiale l'anno prossimo potrebbe raggiungere quota sette miliardi, con aumenti demografici registrati soprattutto nelle nazioni più povere. E' quanto rivela un rapporto pubblicato oggi dalla Cnn. E' previsto infatti che il 97% della crescita nei prossimi 40 anni avverrà in Asia, Africa, America Latina e Caraibi, si legge in The Population Reference Bureau's 2009 World Population Data Sheet. "Attualmente la maggior parte degli 1,2 miliardi di giovani (nel mondo) vivono per circa il 90% nei paesi in via di sviluppo", spiega Carl Haub, co-autore del rapporto. Otto su 10 giovani vivono in Africa o Asia. "Nei prossimi decenni queste giovani persone continueranno a seguire al tendenza attuale spostandosi dalle zone rurali alle città in cerca di educazione, impieghi gratificanti e assistenza sanitaria adeguata", continua Haub. Nel mondo sviluppato, gli Stati Uniti e il Canada saranno i paesi che contribuiranno di più alla crescita, in parte per l'immigrazione e in parte per un aumento naturale della popolazione, secondo il rapporto. Tanto per fare un paragone tra lo sviluppo della popolazione nei due mondi basti pensare che in Uganda gli abitanti oggi sono 34 milioni e in Canada 31 milioni. Nel 2050 si prevede che in Canada gli abitanti saranno 42 milioni a fronte dei circa 96 milioni dell'Uganda. Nel 2050 l'India diventerà la nazione più popolosa con 1,7 miliardi di abitanti superando così la Cina che si fermerà a 1,4 miliardi.

Chb

© riproduzione riservata