Giovedì 01 Ottobre 2009

Diventa legge oggi lo scudo fiscale, atteso via libera Camera

Roma, 1 ott. (Apcom) - In arrivo lo scudo fiscale con un ombrello per i reati tributari e societari come il falso in bilancio. Dopo il voto di fiducia di ieri sera alla Camera (309 voti a favore, 247 contrari), il Dl correttivo del decreto anticrisi in giornata diventerà legge. Oggi è infatti previsto il via libera definitivo dell'aula di Montecitorio. Poi toccherà al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, apporre la sua firma. Tra le misure del provvedimento anche le correzioni sulla Corte dei conti, la restituzione a Stefania Prestigiacomo delle sue competenze in materia di energia e le modifiche alle disposizioni sulla nomina del commissario straordinario per il ponte sullo Stretto di Messina. Ma sono le misure sullo scudo fiscale, ampliato anche al falso in bilancio con l'emendamento approvato durante il passaggio in Senato, al centro dell'arena politica. Intanto sul voto finale di oggi incombe la tagliola dei tempi ('ghigliottina') minacciata dal presidente della Camera, Gianfranco Fini, che ha affermato che non si potrà andare oltre le ore 15 per dare tempo a Napolitano di esercitare le sue prerogative, cioè esaminare il decreto per poterlo firmare entro il 3 ottobre, giorno in cui scade. Una decisione che è stata contestata dalle opposizioni.

Vis

© riproduzione riservata