Martinengo piange monsignor Gritti Vescovo in Brasile, si è spento a 74 anni

Martinengo piange monsignor Gritti
Vescovo in Brasile, si è spento a 74 anni

Monsignor Carillo Gritti, vescovo di Itacoatiara dal 2000, è morto giovedì a causa di una malattia. La sua missione in Brasile iniziò nel ’79.

Una figura che ha comunque mantenuto un legame forte e denso d’affetto con il suo paese d’origine. Il vescovo infatti era originario del paese della Bassa, dove era nato il 12 maggio del 1942. E a Martinengo, monsignor Carillo Gritti tornava periodicamente in occasione della festa della Madonna della fiamma e per le cresime. Ultimo di 11 fratelli, cinque dei quali religiosi, dopo gli studi ecclesiastici al Seminario diocesano di Bergamo e il corso di teologia, era entrato nell’Istituto Missioni Consolata di Torino emettendo la professione religiosa nel 1966, per poi riceve l’ordinazione sacerdotale l’anno seguente. Dopo avere svolto il ruolo di amministratore nella sua comunità, nel 1970 venne nominato economo e quindi Superiore nel seminario minore di Boario Terme (Brescia).

Nel 1979 è stato destinato alla missione amazzonica di Boa Vista, nello stato di Roraima, in Brasile. In seguito è stato parroco di Santa Luzia a Manaus e, contemporaneamente, professore di Sacra scrittura nell’Istituto di pastorale, quindi di teologia e filosofia in quell’arcidiocesi. Dal 2000 era vescovo della prelatura territoriale di Itacoatiara (Brasile). I funerali si svolgeranno sabato nella parrocchia di Santa Luzia, in seguito il feretro sarà portato a Itacoatiara per la tumulazione nella cattedrale di Nostra Signora del Rosario.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 20 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA