«Bruttine e  pure in ritardo» - foto/video  Polemica luminarie in città - il sondaggio
Le luminarie ai Propilei (Foto by Foto Colleoni)

«Bruttine e pure in ritardo» - foto/video

Polemica luminarie in città - il sondaggio

L’opposizione solleva la questione degli allestimenti natalizi. Il Duc risponde: «Aspettate che siano completati».

Non c’è (ancora) l’effetto «wow». Ma il Duc (Distretto urbano del commercio), regista delle luminarie di Natale, chiede di aspettare prima di giudicare. Il sistema entrerà a regime entro questo fine settimana. Intanto i consiglieri comunali di minoranza attaccano. «Qualcuno vuole portarci via il Natale – commenta Stefano Benigni, Forza Italia –. Non c’è più il grande albero e in generale le luminarie sono scarne. Manca il tradizionale effetto che rende accogliente e caloroso il centro, con luci armoniose e vive. È un allestimento che non risponde alle aspettative della città». «Mi sono confrontato con parecchie persone, le luminarie sono brutte e fredde, sembrano fatte giusto per fare qualcosa con poche risorse a disposizione – aggiunge Alberto Ribolla, Lega –. Ricordo viale Papa Giovanni illuminato con le gocce luminose o le grandi sfere, l’effetto era migliore».

I tempi sono strettissimi, con l’Immacolata tutti a casa avranno preparato l’albero di Natale e si aspettano di vedere le luminarie del centro completate. Dal Duc spiegano «che è questione di giorni» e ai detrattori degli allestimenti chiedono rispetto. «È un percorso nuovo, uno sforzo per proporre qualcosa di inedito alla città – spiega Roberto Ghidotti, presidente del Duc –. Dispiace sentire queste cose».

Dall’associazione dei commercianti «Bergamo Vive», Marco Recalcati e Alessandro Riva chiedono «di aspettare a fare bilanci quando tutto sarà finito». «Sulla pagina Facebook – conclude Recalcati–-, in 24 ore abbiamo ricevuto 2.485 mi piace e 404 condivisioni. Alla fine è il pubblico che sancisce o meno il successo dell’iniziativa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA