«Nuova Sanpellegrino, lavori a luglio» Sarà un impulso anche per il turismo

«Nuova Sanpellegrino, lavori a luglio»
Sarà un impulso anche per il turismo

Il gruppo: 4 anni per costruire la «Factory» da 90 milioni di euro. «Il tracciato per la tranvia resterà» Entro il 2024 previsto il transito di 270 tir al giorno.

Lavori dal prossimo luglio, con la conclusione prevista entro quattro anni. Il gruppo Sanpellegrino (Nestlè) annuncia l’avvio del cantiere, per 90 milioni di euro, della «Flagship factory», il nuovo stabilimento «ammiraglia» dell’acqua minerale, progettata dallo studio internazionale Big, guidato dall’architetto danese Bjarke Ingels, e «destinata a riflettere il valore del luogo in cui nasce e viene imbottigliata la celebre acqua minerale».

L’azienda interviene anche sulla questione dell’ex sedime ferroviario (7.600 metri quadrati in territorio di Zogno), acquisito, con un’offerta di 420 mila euro, all’asta del 1° febbraio scorso. Area da cui partirà il nuovo ponte (sarà la prima opera del progetto, ndr) per l’area deposito, sulla sponda opposta del Brembo, consentendo di ridurre il traffico nella cittadina termale. Ogni anno i tir diretti allo stabilimento sono circa 76 mila che, nelle stime del gruppo, toccheranno quota 99 mila nel 2024 (una media di 270 al giorno).


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 6 febbraio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA