Lunedì 09 Luglio 2007

Zaccaria Cremaschi espone in Svizzera

Il pittore bergamasco Zaccaria Cremaschi espone una sua personale nella Galleria d’arte «Schaer und Wildbolz» a Solothurn (Svizzera) con una serie di opere frutto delle sue ultime ricerche artistiche. Zaccaria Cremaschi è da sempre un pittore figurativo, un attento osservatore della natura in particolare, con l’impegno a voler tradurre in immagine visiva quelle bellezze che sanno di incanto e che egli riesce a valorizzare tramite un cromatismo caldo e dalle tonalità brillanti. In tal modo i suoi paesaggi acquistano aspetti quasi irreali ma che irreali non sono affatto poiché le sequenze luminose non tradiscono per nulla l’identità del soggetto raffigurato. Si tratta, se vogliamo, di interpretazione personale che un vero e autentico artista, e Zaccaria Cremaschi lo è, riesce a ricreare con le sue capacità inventive. Il tutto senza però mai discostarsi dal dato di fatto, per cui un soggetto così ricreato rivive di virtù sua propria e si presenta all’occhio dell’osservatore come nuova figurazione, quella che, in termine moderno, si definisce stilema neo-figurativo. È ciò che Zaccaria Cremaschi riesce ad elaborare con meravigliosa sintesi lasciando che il particolare si inserisca nell’insieme del contesto rappresentato in modo da costituire un «discorso» pittorico univoco e che non permetta distrazioni di sorta. Una pittura, questa, che mette in ben chiara evidenza sia l’esperienza che Zaccaria Cremaschi è riuscito ad acquisire in questi trascorsi anni del suo «iter» professionale sia, e soprattutto, la sue eccellenti doti di pittore ormai nel pieno possesso della sua maturità artistica.

Durata della mostra: fino al 15 luglio
Galleria «Schaer Wildbolz» - Solathurn (Svizzera)Lino Lazzari

a.campoleoni

© riproduzione riservata