Domenica 23 Gennaio 2011

Ciaikovskij: la fiaba diventa danza
La bella addormentata al Creberg

Nel segno del balletto classico arriva a Bergamo «La bella addormentata» di Ciaikovskij. Lunedì sera 24 gennaio (alle 21) il Balletto di Mosca La Classique lo presenterà nella versione coreografica di Alexander Vorotnikov e Irina Nesterova-Vorotnikova, la stessa troupe che di recente si era proposta ne «Lo schiaccianoci».

«La bella addormentata» è la punta di diamante della trilogia romantica del compositore russo, in coppia con Petipa. Proprio rispetto al grande coreografo francese «La bella addormentata» è il capolavoro coreografico più «suo», nel significato più completo: nel «Lago dei cigni» e nello «Schiaccianoci», infatti, problemi di salute lo costrinsero a far intervenire Lev Ivanovic Ivanov, suo collaboratore.

Ancora una volta la storia ha ribaltato il giudizio, tiepido e perplesso, che lo spettacolo raccolse alla prima apparizione, nel gennaio 1890 al teatro Marijnskij di Pietroburgo: solo un critico, Mikhail Ivanov, firmò una recensione positiva, profetizzando un grande avvenire al balletto.

Nello spettacolo al Creberg, che si avvale delle scenografie di Evgeny Gurenko e i costumi di Natalia Krasinets, è preannunciata una mise en scène libera da manierismi e più vicina al gusto e alle aspettative del pubblico moderno.

Leggi di più su L'Eco di domenica 23 gennaio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata