Giovedì 05 Gennaio 2012

Subbuteo, calcio in punta di dita
Film di un regista bergamasco

Una passione diffusa e trasversale, che attraversa i decenni, le età e le classi sociali coinvolgendo milioni di appassionati in ogni angolo del pianeta: è il Subbuteo. E oggi diventa un film: «Subbuteopia», documentario dedicato al leggendario calcio in punta di dito.

«Subbuteopia» nasce da un'idea di Enrico Fontanelli e del bergamasco Pierr Nosari, che ne è anche il regista. Nosari, regista bergamasco, laureato in Semiologia dello Spettacolo al Dams di Bologna e specializzatosi con master al corso di Alta Formazione in Regia dell'Accademia del Teatro alla Scala di Milano, è attivo da diversi anni nel campo della regia e ha firmato numerosi lavori di regia, teatrali, video e documentari.

In uscita nella primavera 2012, selezionato per gli European Days 2011, «Subbuteopia» esplora i diversi mondi racchiusi dal mitico panno verde e racconta le tante inaspettate storie, muovendosi in Italia e all'estero, che in questo «non luogo» sono nate e continuano ad intrecciarsi.

E per farlo punta sulla partecipazione e sul crowdfunding, il sistema di finanziamento dal basso che permette di condividere e supportare progetti creativi e che sta ottenendo il supporto crescente di appassionati di Subbuteo e di cinema indipendente.

Collegandosi al sito specializzato Verkami (www.verkami.com/projects/1168-subbuteopia) sarà possibile supportare il progetto e garantirsi, per esempio, un posto d'onore all'anteprima del documentario, una copia del dvd, la speciale squadra in edizione limitata o assicurarsi l'emozione di vedere il proprio nome immortalato nei titoli di coda. In breve: entrare a far parte della storia del Subbuteo.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags