Martedì 31 Gennaio 2012

La danza va al tappeto
Annullati 3 spettacoli al Creberg

Annullato. Sembra essere questa la parola d'ordine per il balletto. Dopo Il lago dei cigni e Coppelia, adesso è la volta di Un americano a Parigi. Sono dunque tre gli spettacoli di danza, in cartellone al Creberg Teatro, annullati nel giro di due mesi.

Colpa della crisi che costringe le famiglie a passare le serate davanti alla tv, o campanello d'allarme per il destino dell'arte di Tersicore? «Certo i balletti non avevano fatto registrare sold out, ma comunque è solo colpa di una serie di infortuni accaduti ai ballerini», fanno sapere dal Creberg.

Il balletto Coppelia, che avrebbe dovuto essere messo in scena il 21 gennaio dalla compagnia Balletto Classico Liliana Cosi-Marinel Stefanescu, infatti è stato annullato, così almeno recitava il comunicato della compagnia, per l'infortunio di due ballerini.

Diversa la motivazione per Il lago dei cigni di Ciaikovskij, in cartellone il 23 dicembre. In questo caso ad essere annullato è stato tutto il tour della compagnia, lo Slovak National Ballet. Ancora un infortunio invece è la causa dell'annullamento di Un americano a Parigi in programma per venerdì 3 febbraio

Non resta dunque che incrociare le dita per Giselle, danzata dal Rostov State Opera, ultimo appuntamento del Creberg con la danza classica. Del resto si sa, la danza classica è da sempre la Cenerentola delle arti e, proprio per questo, compagnie e ballerini sanno bene che la vita è dura.

Leggi di più su L'Eco di martedì 31 gennaio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags