Mercoledì 22 Febbraio 2012

Gioele Dix e Fano al «Creberg»
Un gioco teatrale shakesperiano

Gioele Dix e Nicola Fano sono gli autori dell'adattamento di «Sogno di una notte di mezza estate» di William Shakespeare, in scena al Creberg Teatro Bergamo sabato 25 febbraio alle ore 21. Guidati da Gioele Dix, direttamente dal palco di Zelig, i protagonisti del “Sogno” saranno Alessandro Betti, Maria Di Biase, Katia Follesa, Maurizio Lastrico, Corrado Nuzzo, Marco Silvestri, Marta Zoboli e lo straordinario duo Petra Magoni - Ferruccio Spinetti.

In un gioco teatrale e poetico ricchissimo di equivoci sberleffi, allusioni e colpi di scena, prende forma uno scenario fantastico di ineguagliabile potenza evocativa, che è da sempre occasione per le più svariate interpretazioni registiche. Quella di Gioele Dix parte dalla formazione di una compagnia composta interamente da giovani comici di successo con la partecipazione di un duo musicale di straordinaria e raffinata versatilità.

L'idea di affrontare il testo shakesperiano nasce dalla convinzione che proprio un testo classico possa essere il terreno ideale per artisti abituati a dare un corpo del tutto singolare e inimitabile alle parole e ai suoni che si trovano a interpretare. In questa versione del “Sogno”, ambientata in una sorta di selva periferica post industriale, le tradizionali gerarchie fra i personaggi vengono sovvertite. E' la compagnia dei comici artigiani a dominare la scena, a impadronirsi a sorpresa di tutti i ruoli e a diventare il perno essenziale attorno al quale ruota l'intera vicenda. E così il gruppo di fragili ma combattivi mestieranti della risata cercherà di mantenersi integro nella lunga e famigerata notte di metà estate, fra esuberanze giovanili e promesse non mantenute, oscuri presagi e provocazioni, colpi di genio e cialtronerie, amori che muoiono troppo in fretta e sostanze proibite che minacciano il loro già precario equilibrio.

Lo spettacolo è dunque nel segno della fedeltà e della continuità con Shakespeare, senza tradimenti al testo, alla sua carica vitalistica, alle sue preziose ambiguità, alla sua fantasiosa e dirompente comicità. Ma al contempo, grazie alle qualità dei protagonisti, alle loro singolare sensibilità, all'originalità del loro stile espressivo, ne re-inventa il linguaggio e lo smarca dal rischio della convenzione. Una sfida teatrale alla quale – non a caso – tutti i partecipanti hanno aderito con disponibilità ed entusiasmo.

I biglietti si possono acquistare presso la biglietteria del teatro da martedì a sabato dalle 13.00 alle 19.00, oppure sul sito www.greenticket.it.

Nei giorni di spettacolo la vendita inizia alle ore 20.00. Biglietteria Creberg Teatro: tel. 035.34.34.34

Prossimo appuntamento: domenica 26 febbraio 2012 – Giuseppe Giacobazzi in Apocalypse ore 21

e.roncalli

© riproduzione riservata