Sabato 25 Agosto 2012

Meno rock e più acustica
Il Bepi canta a Ponte S. Pietro

Quello di domenica 26 agosto sarà il suo primo concerto a Ponte San Pietro, ma il rapporto di Tiziano Incani, alias Bepi, con la cittadina di Ponte è iniziato da alcuni anni.

La sintonia tra il Bepi e i giovani di Ponte è storia non recentissima. Già nel 2009 Tiziano Incani, aveva presenziato a un «Aperitivo intelligente» - organizzato dal Centro aggregazione giovanile comunale (Cag) - dove aveva parlato dei suoi esordi e della gavetta fatta per imporsi al pubblico bergamasco, senza trascurare di spiegare la scelta di portare il dialetto bergamasco anche al di fuori dei confini cittadini. Aveva poi dato consigli ai ragazzi presenti, molti dei quali suonavano in band emergenti, e aveva spiegato, con un taglio educativo e formativo, coadiuvato dall'intervista degli educatori, che la strada del successo non è quella dei reality ma quella del duro lavoro in sala prove. Quell'incontro con i ragazzi era stato l'inizio di un legame con Ponte che ha avuto una continuazione nell'aprile di quest'anno con «Poostok 2012», quando il cantante ha fatto ritorno in paese presentando quella che ormai è considerata la più importante rassegna musicale di band emergenti dell'Isola e facendo idealmente da padrino ai tanti gruppi in gara al cinema San Pietro.

A chiudere il cerchio del suo rapporto con Ponte mancava solo un concerto nel capoluogo dell'Isola. Per questo l'amministrazione comunale, nell'ambito del Progetto Estate, ha voluto colmare la lacuna invitando il gruppo Bepi & The Prismas a esibirsi domenica alle 21,30 in piazza Libertà (in caso di maltempo al cinema San Pietro). «Sarà un concerto particolare - ha detto il Bepi - un po' diverso dal solito: meno rock e più acustico e quindi con più attenzione ai testi». Una specie di esclusiva che, prima di Ponte, dice di aver riservato solo a Gazzaniga.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata