Giovedì 09 Maggio 2013

Il Coro Adiemus di Bergamo
a «Le chiavi d'argento» di Chiavenna

Il Coro polifonico Adiemus di Bergamo, diretto da Flavio Ranica, sabato 11 maggio è stato invitato ad esibirsi a Chiavenna alla rassegna «Le Chiavi d'Argento», prestigiosa rassegna corale, giunta alla 32ª edizione.

La rassegna, intitolata a don Giacomo D'Amato - indimenticabile musicista che a Chiavenna ha lasciato un segno profondo della propria arte - nasce nel 1982 con lo scopo di promuovere il canto corale nelle sue svariate forme ed è annoverata tra le manifestazioni di spicco in campo nazionale.

Negli ultimi venticinque anni Bergamo ha presenziato alla manifestazione con il Coro dell'Immacolata, allora diretto da mons. Egidio Corbetta, seguiti dalle voci bianche dei Piccoli Musici di Casazza, di Mario Mora e dagli «Harmonici» di Bergamo di Fabio Alberti.

A questa edizione Bergamo sarà rappresentata dal Coro Adiemus di Flavio Ranica, 15 componenti selezionati da una precedente esperienza, quella del Coro polifonico Calycantus, già creazione del maestro Ranica. Il Coro polifonico Adiemus impronta il proprio repertorio su modelli musicali originali dettati da una ricerca spirituale dentro le opere sacre e da una rilettura dei brani appartenenti alle diverse epoche tra Barocco e musica contemporanea.

«Alle Chiavi d'Argento» i cori sono liberi di presentare un repertorio che spazia tra generi diversi. L'Adiemus nella chiesa San Fedele presenterà un programma di musica sacra. Alla serata si aggiungerà anche il coro di voci bianche «Artemusica» di Valperga di Torino, diretto da Debora Bria. I cori riceveranno in dono una riproduzione in argento delle «Chiavi di Chiavenna», simbolo della manifestazione e che richiama le chiavi presenti nello stemma della Città.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata