A Lucca Comics & Games
i disegnatori bergamaschi

Fumetto, cinema, gioco: la grande kermesse di Lucca Comics & Games, che richiama puntualmente migliaia di appassionati nel cuore della città toscana, apre i battenti dal 31 ottobre al 3 novembre con un'edizione ricca di anteprime e incontri.

A Lucca Comics & Games i disegnatori bergamaschi

Fumetto, cinema, gioco: la grande kermesse di Lucca Comics & Games, che richiama puntualmente migliaia di appassionati nel cuore della città toscana, apre i battenti dal 31 ottobre al 3 novembre con un'edizione ricca di anteprime e incontri come nella tradizione di un festival dal respiro ormai internazionale.

Lo confermano le presenze di stelle del fumetto come Guy Delisle (nome di punta del graphic journalism), Hermann (maestro del fumetto autore di Jeremiah), Didier Conrad (disegnatore del nuovo Asterix), Miguel Angel Martin (autore di Brian the brain), Terry Moore (creatore di Strangers than paradise). Per il cinema di animazione invece ci saranno tra gli altri Abishek Singh (Kali and Shiva) e Stephen Silver (creatore del cartone animato Kim Possible).

Bergamo sarà presente in forze e in più forme alla manifestazione: la schiera dei cosplayer si darà appuntamento per sfilare sulle mura storiche - che compiono 500 anni - nel tentativo di conquistare i trofei in palio e ammirare artisti giunti direttamente dal Giappone per speciali esibizioni. Da segnalare il Final Fantasy italian project, un show ispirato al noto videogioco con musica, luci e cosplayer.

Oltre ai numerosi giovani disegnatori bergamaschi che saranno a Lucca in cerca di contatti con editori, quest'anno si mette in luce il progetto del gruppo Studio Ace - nato all'interno della fumetteria cittadina Comixrevolution - che propone un nuovo capitolo dell'avventura Missing, una storia di rapimenti alieni e indagini alla X Files. Una conferma invece è quella di Michele Carminati che presenterà la quarta avventura del divertente Valgard.

E sempre restando sul pianeta fantasy: Dragonero, il nuovo successo prodotto in casa Bonelli da Luca Enoch e dal bergamasco Stefano Vietti, è diventato un gioco di ruolo e Lucca sarà lo scenario ideale per un primo tuffo nel loro mondo popolato da draghi e magie. Il filo conduttore scelto da Lucca Comics per il 2013 è «Questione di stile», una parola d'ordine che prende le mosse dalla moda e da una collaborazione con Fondazione Ferragamo che ha prodotto la mostra Dress code, ossia la moda attraverso il fumetto, che ha come testimonial sette protagoniste femminili: Eva Kant, Valentina, Catwoman, la Donna invisibile, Fujiko, Satanik e Wonder Woman.

Nell'area Junior invece l'ospite d'eccezione è Beatrice Alemagna, una delle illustratrici di libri per ragazzi più apprezzate anche all'estero, vincitrice del premio Andersen nel 2010, alla quale è dedicata una delle mostre di punta. Da non perdere anche la mostra a palazzo Ducale riservata all'arte di Stephan Martinière. Un cartoonist, illustratore, direttore d'animazione, concept e visual designer pluripremiato che lasciato la sua impronta visionaria in opere come Star Wars, Tron: Legacy, Star Trek, I, Robot, Il Quinto Elemento.

Anche il cinema avrà una ricca fetta della manifestazione: basti pensare all'anteprima del nuovo film di Thor e alle rassegne dedicate a Hunger Games, Wolverine e alle novità del cinema d'animazione giapponese. Ma anche personaggi televisivi come Pif e Paolo Ruffini hanno scelto Lucca per i loro esordi nel cinema ossia, rispettivamente «La mafia uccide solo d'estate» e «Fuga di cervelli».

Il nutrito programma della manifestazione a Lucca prevede concerti, spettacoli teatrali e spazi gioco e tanti incontri con gli autori. Per conoscere l'elenco completo: http://www.luccacomicsandgames.com/it/2013/home/

© RIPRODUZIONE RISERVATA