Mercoledì 25 Febbraio 2009

Pittori, vinci
con Carlo Ceresa

Continua l'uscita in abbinata a «L'Eco di Bergamo» dei volumi della collana «Pittori bergamaschi». Si tratta di 24 monografie dedicate ai maggiori pittori della nostra terra, realizzate per l'occasione con contributi scientifici nuovi e originali firmati anche da alcuni degli specialisti più noti. Il progetto è frutto di una collaborazione tra l'editore Sesaab e il Museo Bernareggi.

Ogni fascicolo è in edicola a 5,90 euro (più il prezzo del quotidiano) e da giovedì 26 febbraio è possibile acquistare il volume su Carlo Ceresa, terzo autore analizzato in questa rassegna dopo il primo volume sul Moroni e il secondo su Bernardino Zenale. Per festeggiare queste nuove pubblicazioni L'Eco di Bergamo on line ha messo in palio quattro premi.
 

Per i primi quattro internauti che risponderanno correttamente via mail (redazioneweb@eco.bg.it) alle quattro domande pubblicate qui sotto sono previsti i seguenti premi: al più veloce il volume sul Ceresa, mentre al secondo, terzo e quarto due biglietti a testa per visitare la mostra in esposizione al Palazzo della Ragione di Bergamo dal titolo «Dal Quattrocento all'Ottocento - L'Accademia Carrara nel cuore della città. Capolavori a Palazzo della Ragione».

Queste le domande:

1) Carlo Ceresa è originario di:
a) San Giovanni Bianco
b) Verdello
c) Clusone

2) A quale epoca appartiene questo artista?
a) Quattrocento
b) Trecento
c) Seicento

3) Dov'è esposta la Madonna del Rosario con i Santi Domenico, Caterina e i 15 misteri:
a) Carona
b) Branzi
c) Zogno

4) Dov'è conservato il ritratto di Bernardo Gritti:
a) Palazzo della Ragione di Bergamo
b) Castello Sforzesco di Milano
c)  Rijks Museum di Amsterdam


La collana «Pittori bergamaschi» è un'opera unica e nuova: ha richiesto oltre due anni di lavoro, conterrà 768 tavole a colori, 48 itinerari nella nostra provincia alla ricerca dei quadri, copre un arco temporale che va dal '300 all'800. Intende rendere accessibile a un pubblico vasto un patrimonio artistico affascinante e straordinariamente ricco. Gli abbonati possono acquistare in edicola i volumi senza sovrapprezzo, esibendo la propria copia del giornale.

Dopo il Moroni, lo Zenale e il Ceresa (curato da Davide Bonfatti), a marzo sono previsti Piccio (Fernando Mazzocca) il 5, Lorenzo Lotto (Matteo Lazzari) il 12, Enea Salmeggia (Paolo Plebani) il 19, Antonio Cifrondi (Federica Nurchis) il 26. Ad aprile Vincenzo Bonomini (Giovanna Brambilla) il 2, Giovanni Cariani (Vittoria Romani) il 9, Caravaggio (Maria Cristina Terzaghi) il 16, Domenico Carpinoni (Valeria Messina) il 23, Giovan Battista Dell'Era (Maria Cristina Rodeschini Galati) il 30. A maggio il «Maestro dell'Albero della Vita» (Giovanni Valagussa) il 7, Fermo Stella (Massimiliano Caldera) il 14, Giovan Paolo Cavagna (Sandra Pattanaro) il 21, Fra' Galgario (Francesco Frangi) il 28. A giugno Andrea Previtali (Antonio Mazzotta) il 4, Bernardino Butinone (Marco Tanzi) l'11, Bernardino Licinio (Sergio Momesso) il 18, Evaristo Baschenis (Alessandro Morandotti) il 25. A luglio Bramantino (Giovanni Agosti) il 2, Jacopo Palma il Vecchio (Alessandro Ballarin) il 9, Polidoro da Caravaggio (Alessandro Uccelli) il 16, Montalto (Jacopo Stoppa) il 23.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags