Lunedì 16 Marzo 2009

Gandino, il dj Beppe Loda
e la storia della musica Afro

Giovedì 26 marzo all'auditorium della biblioteca di Gandino (al palazzo municipale) nuovo appuntamento di «Musical Box. Audioincontri per un avvicinamento alla musica», l'iniziativa promossa dall'assessorato comunale alla Cultura, dalla biblioteca stessa e da Informagiovani e prodotta dalla Frame Events. Dopo aver incontrato giornalisti e musicisti per ripercorrere insieme la storia del rock, stavolta il pubblico potrà ascoltare il dj Beppe Loda in una serata dedicata a «Il movimento Afro in Italia: dalle origini ai giorni nostri nel racconto dei protagonisti». Si comincia alle 21, l'ingresso è gratuito.

La nascita e lo sviluppo del movimento Afro in Italia avviene nei primi anni ‘80, nel contesto di un movimento culturale internazionale di protesta contro il regime dell’apartheid e le politiche razziste. Il Dj Beppe Loda è stato il primo e principale artefice della nascita nel nostro Paese del movimento Afro, quando nei primi anni ’80, sulla scorta delle esperienze maturate in numerosi viaggi internazionali, cominciò a suonare quella che poi sarebbe divenuta la musica Afro, un contenitore di sonorità differenti in cui si fondevano black music, funky, jazz ed elementi tribali tipici africani. Loda ne illustrerà lo sviluppo dalle origini al declino di metà anni ’90, fino alla rimodulazione in un prodotto di sicuro successo commerciale che ha mantenuto il suo fascino sul popolo della discoteca, perdendo però la propria identità originaria e quella creatività musicale della prima generazione che ne determinarono il successo.

Il successivo incontro di Musical Box sarà giovedì 2 aprile con «I vestiti della musica: viaggio fra le meraviglie delle copertine dei dischi». Interverrà il collezionista Paolo Mazzucchelli (inizio alle 21).

a.benigni

© riproduzione riservata