Martedì 09 Giugno 2009

Giovani musicisti in concerto
Il Ritmo della musica a Bergamo

Il festival regionale «Il ritmo delle Città» fa tappa a Bergamo con due concerti dedicati ai giovani musicisti. Gli appuntamenti sono in programma giovedì 11 giugno alle 18 nella sala conferenze del Teatro Donizetti e domenica 14 giugno alle 17 nell’Azienda agricola La Tordela di Torre dè Roveri. Il terzo appuntamento bergamasco è previsto poi il settembre nella Basilica di Santa Maria Maggiore con il progetto John Coltrane, A love Supreme con il quartetto di Franco Ambrosetti e l’Orchestra Enea Salmeggia.

«Il ritmo delle Città» è una manifestazione promossa da cinque associazioni lombarde: Musica Oggi di Milano, il CDpM di Bergamo, la Fondazione Ponchielli di Cremona, L’associazione delle Arti e delle Corti di Bussero e Scenaperta AltoMilaneseTeatri di Legnano, con il supporto della Fondazione Cariplo, il patrocinio del Ministero della Gioventù e la collaborazione di diversi enti ed istituzioni lombarde. Finalità del festival è quello di coniugare eventi spettacolari di prestigio ad iniziative volte a promuovere il protagonismo giovanile attraverso una rete di collaborazioni sul territorio lombardo.

Per quanto riguarda Bergamo, il CDpM metterà in scena circa un centinaio di giovani musicisti che, attraverso le molteplici iniziative didattiche svolte nel corso dell’anno, ha messo a punto una varietà di programmi concertistici che vanno dalla musica classica al jazz, sia in vesti solistiche sia di ensemble (combo jazz, big band, gruppi corali rinascimentali e gospel). Oltre all’aspetto formativo e concertistico giovanile, il CDpM proporrà inoltre una produzione originale che rielabora in chiave orchestrale le celebri pagine di Coltrane di A Love supreme.

Il concerto rientra nella manifestazione della Camera di Commercio di Bergamo Notti di Luce con il supporto della Fondazione Cariplo, le Fondazioni Mia e gli Istituti Educativi di Bergamo. Nel concerto dell’11 giugno alla Sala Conferenze del Teatro Donizetti si esibiranno diversi giovani pianisti di età compresa tra i 9 e i 25 anni. Alcuni di loro hanno già ottenuto notevoli riscontri classificandosi secondi e terzi al Concorso Nazionale Johann Sebastian Bach di Sestri Levante: Daniele Siburvilla e Elisa Roncalli rispettivamente di 9 e 10 anni. Il concerto del 14 giugno, nella suggestiva cornice di Torre dè Roveri, intende omaggiare il maestro Aldo Sala, indimenticato musicista e didatta di prestigio, (il primo ad aver introdotto il metodo Orff in Italia) attraverso l’esibizione di una ventina di ensemble e solisti jazz.

Ecco i nomi dei musicisti in scena domenica: Paolo Moleri, Daniele Sirbuvilla, Carolina Pasinetti, Andres Pasinetti, Paola Moriggia, Claudia Buzzetti, Ariele Piziali, Giovanni Morstabilini, Mario Dubbini, Livio Fanzaga, Emilio Morandini, John Dossi, Lorenzo Perlasca, Tiziano Tuccella, Dario Radaelli, Daniele Acquaroli, Giuseppe Generoso, Viola Vetterutti, Tommy Fusco, Michele Virotta, Osvaldo Salvi, Beppe Colangelo, Simone Pagani, Thomas Pagani, Mirko Fustinoni, Paola Ferraresi, Beatrice Arrigoni, Mariagrazia De Angelis, Valeria Spalice, Giusi Baiano, Eleonora Grillo, Sara Ferrara, Elena Lazzaroni, Osvaldo Salvi, Riccardo De Danielì, Beatrice Sisana, Luciano Barbieri, Stefano Capitanio, Michele Virotta, Ada Colombo,Lorenzo Pinna, Alessandro Benigna, Manuel Marzulli. Giorgio Sileo, Francesco Fenaroli, Massimiliano Pasqualotto, Francesco Testa, Dario Ambrosini, Stefano Lanza, Riccardo De Danieli, Claudio Marsura, Ivano Cremonesi, Alessio Palmieri, Marco Tortora, Andrea Gorlani, Oyvind Svensen.

Nel corso del concerto di domenica 14 giugno i presidenti della Fondazione Mia e degli Istituti Educativi consegneranno alcune borse di studio ai giovani più meritevoli e talentuosi. Al termine della manifestazione è prevista una degustazione dei prodotti tipici della Valcalepio.

L’ingresso ai concerti è libera. Per informazioni info@cdpm.it

fa.tinaglia

© riproduzione riservata