Giovedì 20 Agosto 2009

G.ARRIGHETTI - LOVERE AL FESTIVAL DEI BORGHI

PER MANGILI E VBG Lovere, uno dei borghi più belli d'Italia. Eppure il riconoscimento dell'Associazione nazionale dei comuni italiani, assegnato alla cittadina dell'Alto Sebino tra la fine del 2003 e l'inizio del 2004, non ha finora aver generato quel flusso turistico che tutti si aspettavano. L'inserimento di Lovere nel club dei borghi più belli d'Italia era maturato grazie alle peculiarità del borgo medievale e rinascimentale di Lovere: le strade acciotolate, le torri medievali, l'intero contesto urbanistico, la basilica di Santa Maria in Valvendra. Eppure proprio il centro storico di Lovere è di fatto sconosciuto ai turisti: anche nei giorni di Ferragosto, mentre bar, ristoranti e alberghi del lungolago registravano di fatto il pienone, i negozi e gli altri esercizi commerciali del centro storico erano deserti come nel resto dell'anno. Per promuovere questa parte del territorio e per sfruttare in pieno il fatto di essere uno dei borghi più belli d'Italia, l'amministrazione comunale di Giovanni Guizzetti ha deciso come prima azione di partecipare al ?Festival dei Borghi 2009? che si svolgerà a Rango e San Lorenzo in Banale ai piedi delle Dolomiti di Brenta in Trentino dal 4 al 6 settembre. ?Si tratta di un evento -spiega il primo cittadino- itinerante che tocca i vari borghi più belli d'Italia. Quest'anno è alla sua quarta edizione e il nostro comune non vi aveva mai partecipato. Il festival però è una vetrina importante perché è capace di attirare curiosi e appassionati da tutto il paese e soprattutto di unire in un vincolo di amicizia l?Italia dei comuni e dei campanili. Dobbiamo puntare ai turisti che cercano la bellezza e l'unicità dei piccoli comuni italiani e anche Lovere ha molto da offrire a questo tipo di visitatori. Noi porteremo in Trentino tanto materiale divulgativo e promozionale su Lovere da consegnare ai potenziali turisti; con gli altri comuni lombardi, tra cui i vicini Bienno e Montisola, cercheremo di fare sistema per sfruttare al meglio questa opportunità?. Il festival dei borghi aprirà dunque venerdì 4 alle 17 a San Lorenzo in Banale con una cerimonia d?inaugurazione al teatro comunale e poi alle 18 con un ?viaggio dell?emozione? per le vie del borgo a cui seguirà alle 19 un aperitivo in musica in piazza. Sabato 5 invece a Rango si terrà alle 10 un convegno sul tema ?Ricostruzione post terremoto dei Centri Storici: esperienze a confronto? ; alle 18 apriranno gli stand di tutti i borghi presenti e poi dalle 19 in avanti sarà possibile assaggiare i piatti della cucina trentina nelle vecchie osterie del borgo; alle 21,30 è previsto il concerto di Niccolò Fabi. Infine domenica 6 settembre, sempre a Rango, alle 10 riapriranno gli stand e, dopo il pranzo tipico, nel pomeriggio sono previsti spettacoli, musica, animazione e divertimento per tutta la famiglia. Giuseppe Arrighetti

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags