Festival Donizetti: c'è la Traviata
venerdì 2 e domenica 4 ottobre

Festival Donizetti: c'è la Traviata venerdì 2 e domenica 4 ottobre

Oltre Donizetti, il Bergamo Musica Festival, come ormai da tradizione, si apre anche al grande repertorio. E quest’anno lo fa proponendo un’opera davvero «popolare»: la verdiana Traviata che, celeberrimo titolo dalla trilogia, appunto popolare, del Maestro di Busseto, sarà sulle scene del Donizetti venerdì 2 (ore 20,30) e domenica 4 (ore 15,30) ottobre.

Interprete del ruolo eponimo Mariella Devia, Premio Donizetti 2008, che si esibirà in occasione della prima recita. Il nuovo allestimento, per la regia di Paolo Panizza e la direzione di Bruno Cinquegrani, è realizzato in partnership con Konzerthaus di Tokyo. La Traviata di quest’anno sarà infatti esportata in Giappone, unitamente all’Elisir d’amore (titolo seguente del cartellone del Festival), in occasione della seconda tournée del Teatro Donizetti nel paese del sol levante.

Dal 30 dicembre 2009 al 25 gennaio 2010 i due spettacoli bergamaschi toccheranno ben dodici città giapponesi per un totale di diciannove rappresentazioni. Come per Linda di Chamounix, le rappresentazioni della Traviata saranno costellate da una serie di altri appuntamenti, volti all’approfondimento e a una miglior conoscenza dell’opera: dalla Guida all’ascolto al Caffè del Teatro, ai concerti a tema, alle proiezioni cinematografiche. Tutto, come da calendario seguente.

Si parte proprio con la Guida all’ascolto in Biblioteca Tiraboschi. Ne sarà protagonista Paolo Panizza, regista di questa Traviata, che introdurrà il pubblico al suo spettacolo, con riguardo specifico per le scelte operate. L'appuntamento è per giovedì 24 settembre alle ore 21. 

Ingresso alle recite della Traviata da 12 a 65 euro. Biglietti in vendita alla biglietteria del Teatro Donizetti: dal lunedì al sabato ore 13-20.30; nelle domeniche di spettacolo dalle ore 14 alle ore 15.30. Per informazioni: Fondazione Donizetti (telefono 035.4160681/682, www.donizetti.org, [email protected]).

© RIPRODUZIONE RISERVATA