Venerdì 14 Ottobre 2005

«Bergamo per New Orleans» La solidarietà a ritmo di jazz

Bergamo accende i riflettori su New Orleans: sarà un concerto jazz il 27 ottobre al Palacreberg, alle 20.45, a richiamare l’attenzione di tutti sulle conseguenze devastanti di un uragano che ha devastato la città e non solo. «Bergamo per New Orleans» è il titolo della manifestazione, con protagonisti prestigiosi, il cui incasso sarà destinato ad aiutare le popolazioni colpite dall’uragano. I biglietti, disponibili da martedì 18 ottobre presso la biglietteria del Teatro Donizetti, sono in vendita a 15 e 10 euro.

Il comitato organizzatore, formato dal giornalista esperto di jazz Paolo Arzano, da Fortunato Busana e da Pierantonio Bombardieri, ha presentato il programma artistico affidato alla direzione di Gianni Bergamelli e sottoscritto da tutte le realtà associative del mondo jazzistico bergamasco: Associazione bergamasca del jazz, Jazz club Bergamo, Centro didattico produzione musica, Clusone Jazz.

Il progetto ha raccolto l’adesione del Lions Club e dell’Associazione culturale Enea Salmeggia, che sono diventati promotori dell’iniziativa. Ospite d’eccezione della serata Lino Patruno, certo uno dei volti più conosciuti del jazz italiano. Il 27 ottobre compirà settant’anni. Sul palco sfileranno poi Bovisa New Orleans jazz band, Tiger Dixie Band, Romano Mussolini, Sante Palumbo, Tino Tracanna quartet, Jazz confraternity, mentre Claudio Angeleri proporrà gli adattamenti per piccolo combo dai Concerti sacri di Duke Ellington. Dunque un nutrito drappello di musicisti locali e nazionali, professionisti e dilettanti, tutti presenti nel segno del volontariato.

L’obiettivo ambizioso degli organizzatori è quello di riempire con la solidarietà la platea del Palacreberg, reso disponibile dal Comune di Bergamo, sponsor istituzionale con la Regione Lombardia e la Provincia di Bergamo, cui si sono assommate le partecipazioni di Banca Popolare di Bergamo, Sacbo, Pms, L’Eco di Bergamo, Spm, Bergamo Tv, Atb, Unipol, Hotel Excelsior San Marco.

(14/10/2005)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags