Burattini, c’è il «BaracaFestival» Fino a domenica spettacoli in 4 paesi

Burattini, c’è il «BaracaFestival»
Fino a domenica spettacoli in 4 paesi

Tanti appuntamenti per il BaracaFestival, rassegna internazionale di burattini. Si inizia martedì a Zanica in piazza XI febbraio (accanto alla chiesa). Alle 16 verrà inaugurata la mostra «Gioppino, Baracca e Burattini» che farà scoprire il mondo delle maschere bergamasche (aperta fino a luglio: sabato e domenica dalle 9 alle 12 e dalle 14.30 alle 17 e martedì dalle 20.30 alle 22.30).

Venerdì, ad Azzano San Paolo, i primi spettacoli del cartellone. Alle 18 al parco della Pace (via della Pace), la compagnia «Il Riccio» proporrà «Il ritorno di Arlecchino». Alle 21, in piazza IV novembre, la compagnia «Il teatro di Gioppino» sarà in scena con una commedia musicale in dialetto, «La càrica di méla e ü», che vedrà sotto i riflettori 20 attori e molti burattini, tra cui Gioppino. La storia, che parla d’amore e libertà, è ambientata nel 1859, data in cui Garibaldi entra a Bergamo e le truppe austriache fuggono da Città Alta.

Il fatto storico si ripercuote sulla quotidianità in un villaggio contadino dove, in quei giorni, si aggira un burattinaio che incita la popolazione a ribellarsi contro il dominatore straniero. Si continua sabato a Stezzano nella villa comunale (piazza Libertà): alle 18 ci sarà l’associazione «Ol Giopì de Sanga» con «Gioppino e il mago Parpaglione» e alle 21 l’artista argentina Veronica Gonzales che veste mani, braccia, gambe e piedi e li trasforma nei personaggi delle sue storie. Domenica a Grassobbio, in via Roma, alle 16 ci sarà Veronica Gonzales e alle 21, Pietro Roncelli con i suoi burattini in «Gioppino alla corte del re di Persia». In caso di maltempo, spettacoli al coperto. Info e programma: www.distrettomorusalba.it e info@distrettomorusalba.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA